Nell’ambito delle iniziative culturali in programma nel Cinquecentenario della morte di Giovanni Bellini (26 novembre 1516), promosse dal Polo Museale del Veneto in collaborazione con il Patriarcato di Venezia e i musei del Veneto, le Gallerie dell’Accademia, che ospitano la più cospicua raccolta di opere dell’illustre artista, offrono l’opportunità di approfondire la conoscenza del significativo nucleo di dipinti del pittore, conservati presso il museo attraverso due visite guidate a tema.

Alle ore 11 si terrà la visita dal titolo I Bellini. Una famiglia di artisti nella Venezia del Quattrocento, a cura di Letizia Tasso. Si ripercorreranno, attraverso la visione delle opere presenti in museo, i tratti salienti della storia della famiglia Bellini, partendo da Jacopo e proseguendo con i suoi figli Gentile e soprattutto Giovanni, la cui attività è rappresentata alle Gallerie da opere prodotte lungo tutto il corso della sua vita permettendo ai visitatori di comprenderne i cambiamenti di stile e l’applicazione su diverse tipologie di dipinto.

Alle ore 17 siete invitati all’itinerario Giovanni Bellini e la fortuna dei quadri per la devozione privata nelle raccolte delle Gallerie dell’Accademia a cura di Debora Tosato. Durante l’incontro saranno illustrati alcuni aspetti peculiari dell’attività di Giovanni Bellini e di altri artisti operanti nella sua bottega, tra cui Vincenzo Catena, Francesco Bissolo e Pier Maria Pennacchi, in merito all’invenzione e all’iconografia dei “modelli” per i dipinti sacri destinati alla devozione privata, che ebbero grande fortuna e diffusione durante il Quattrocento e il Cinquecento.

Entrambe le iniziative sono gratuite, ingresso al museo secondo bigliettazione ordinaria. Ritrovo nella portineria del museo 15 minuti prima dell’inizio della visita.

Per entrambe le visite è previsto un numero massimo di 25 persone. È consigliata prenotazione inviando un’email a letizia.tasso@beniculturali.it con indicazione dell’itinerario a cui si intende partecipare. In caso di disponibilità di posti sarà possibile aggregarsi al gruppo anche il giorno stesso della visita.

​Per maggiori informazioni sulle altre iniziative relative al Cinquecentenario della morte di Giovanni Bellini

www.lucesugiovannibellini.org