Mario Merz. Città irreale rende omaggio a una delle personalità più rilevanti della scena artistica internazionale del secondo Novecento. La mostra, la prima realizzata in una istituzione pubblica italiana dalla scomparsa dell’artista (1925-2003), intende esplorare il tema dello spazio in relazione alla sua ricerca artistica. Sotto l’egida del Segretariato Regionale per il Veneto, è curata da Bartolomeo Pietromarchi in collaborazione con la Fondazione Merz e organizzata da MondoMostre.